The Deep Conspiracy, Athens, Greece

Πέμπτη, 11 Μαρτίου 2010

LXX

LXX
Forse sono ferito senz'essere insanguinato
da uno dei raggi della tua vita
e a mezza selva mi trattiene l'acqua:
la pioggia che cade col suo cielo.
Allora tocco il cuore inzuppato:
lì so che i tuoi occhi penetrarono
per la regione estesa del mio dolore
e un sussurro d'ombra sorge solo:
Chi è? Chi è? Ma non ebbe nome
la foglia o l'acqua oscura che palpita
a mezza selva, sorda, per la strada,
così, amor mio, seppi che fui ferito
e lì nessuno parlava, altro che l'ombra,
la notte errante, il bacio della pioggia.

Δεν υπάρχουν σχόλια:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...